Il corso di Laurea Magistrale “Engineering and Management for Health” (EMH) si pone l’obiettivo di completare la formazione della figura professionale realizzata con il relativo CdS triennale in Ingegneria delle Tecnologie per la Salute (ITS) ampliando e approfondendo le conoscenze e le competenze.

In particolare, il corso ha l’obiettivo di formare una figura professionale nell’ambito dell’ingegneria che, a fianco di quella classica del medico, sappia affrontare le sfide poste dai recenti sviluppi delle tecnologie medicali e dalla necessità della loro gestione, al fin di utilizzare al meglio le risorse disponibili per l’assistenza sanitaria, con particolare attenzione verso le malattie croniche e nuovi sistemi di gestione previsti a livello nazionale.

L’obiettivo della cura, per molte malattie, non è rivolto esclusivamente alla guarigione, ma al miglioramento della qualità della vita. Questo obiettivo è realizzabile solo tramite una corretta gestione del paziente e tramite percorsi assistenziali che lo prendano in carico sul lungo periodo garantendo la continuità assistenziale e spostando sempre più il baricentro dall’ospedale al territorio, grazie alle nuove tecnologie e ai nuovi sistemi di gestione per la continuità assistenziale. Diventa inoltre fondamentale verificare efficacia ed efficienza degli interventi sanitari tramite un adeguato sistema di indicatori e ponendo particolare attenzione ai criteri di riferimento per quanto riguarda la qualità nella salute a livello globale secondo modelli di cura nelle cronicità.

Con questo Corso di Studio si intende formare una nuova figura professionale capace di operare in un contesto nazionale ed internazionale, e di coniugare modelli gestionali (modelli di business) e adeguate tecnologie in ambito biomedicale per rispondere alle sfide emergenti in questo settore: l’incremento dei costi del sistema sanitario, l’innovazione tecnologica, le dinamiche del mercato e l’invecchiamento della popolazione. In questo modo, l’idea è di dare una risposta a quella che diventerà una domanda sempre più pressante di figure professionali capaci di operare in un settore in continua evoluzione e di progettare nuove strategie per ottimizzare e gestire i processi sanitari.

La struttura del Corso di studio è quindi realizzata sui due anni con una parte dedicata ad approfondire conoscenze mediche nell’ambito delle principali malattie croniche, aspetti tecnici (es. acquisizione e gestione dati clinici, sistemi privacy compliant) ed aspetti gestionali (es. gestione e simulazione dei processi e delle operations nella sanità, strategie di gestione delle tecnologie e dei rischi connessi) di base relativi ad applicazioni in ambito sanitario. Nel corso del secondo anno gli studenti potranno scegliere se focalizzare il proprio interesse e formazione più verso gli aspetti tecnologici o verso quelli manageriali con gli insegnamenti proposti, arrivando a personalizzare il proprio percorso con laboratori multidisciplinari nei quali sarà possibile scegliere di sviluppare progetti sotto la supervisione di tutor unendo tra loro differenti moduli applicativi di quanto visto dal punto di vista teorico.

Si ritiene di riuscire così a formare due figure professionali complementari tra di loro: una preparata per le sfide relative alla organizzazione/gestione/misura delle prestazioni/analisi dei costi (formazione principalmente nell’area gestionale, economico/matematica, aree mediche di riferimento con conoscenze di base sulle tecnologie); l’altra preparata per le sfide legate agli aspetti tecnici, impiego e gestione delle tecnologie, raccolta e trattamento delle informazioni (formazione di base dell’area gestionale e dell’area medica ma con competenze più approfondite nell’ambito delle tecnologie).

Il laureato in EMH potrà lavorare in ambito sia pubblico sia privato in strutture di supporto, gestione, organizzazione delle risorse dedicate alla sanità con particolare riguardo alle malattie croniche e con lo scopo di privilegiare la sistemazione del paziente presso il proprio domicilio piuttosto che presso strutture di degenza. Sarà anche possibile per questo laureato operare nella gestione delle tecnologie mediche sia in campo ospedaliero che al fuori.